BBSelection e Diarioinviaggio hanno stretto una collaborazione in modo da potervi dare dei consigli in viaggio per una fantastica vacanza.

 

 

Valentina è viaggiatrice e blogger giramondo. Ama fare viaggi vicini e lontani e raccontarli nel suo blog diarioinviaggio.it. Ha una bouledogue francese di 2 anni di nome Lola: un musetto simpatico che quando può porta con sé nel suo girovagare.

 

 

 

Oggi parliamo di vacanze con gli amici a quattro zampe. Ecco alcune regole per una vacanza felice!!!

 

Come ogni estate arriva il periodo delle tanto attese vacanze: un momento felice e spensierato per tutti, ad eccezione dei proprietari di cani e gatti.

Infatti, per chi ama partire ma ha un cane, le vacanze possono trasformarsi in un momento di stress sia per il padrone che per l’animale. Per rendere il momento meno difficoltoso ho raccolto per voi alcuni consigli da seguire passo passo e che vi aiuteranno ad organizzare e a vivere viaggi indimenticabili in compagnia di amici unici!

  1. Scegliere la destinazione

La prima cosa da fare è scegliere la destinazione giusta, e per giusta intendo che piaccia ai padroni ma che tenga in considerazione anche le esigenze dei nostri amici a quattro zampe.

Per esempio meglio evitare destinazioni troppo lontane che presuppongano spostamenti in aereo, soprattutto se il periodo delle vacanze è breve o rischieremo di stressare i nostri animali per nulla. Più in generale il mezzo di trasporto è una variabile importante: l’auto è probabilmente il mezzo più appropriato, ma anche il treno è comodo, basta informarsi sulle politiche adottate dalla compagnia di trasporto in merito.

Quando scegliamo la destinazione dobbiamo anche valutare se in quel luogo troveremo servizi per il nostro amico a quattro zampe: per esempio, se vogliamo andare al mare informiamoci in anticipo che ci siano spiagge pet friendly nei dintorni o ci troveremo in difficoltà una volta in loco!

  1. Scegliere la struttura

Altro aspetto estremamente importante è la scelta della struttura adatta ad ospitare noi ed il cane: non tutte sono Pet Friendly e, soprattutto se si viaggia in alta stagione, meglio prendersi per tempo per non rischiare di trovarle tutte occupate.

Una volta individuato il luogo dove dormire è sempre meglio contattare la struttura per informare i gestori che con noi viaggerà il nostro cane, magari dando informazioni sull’animale (in particolare sulla taglia e su abitudini particolari). Inoltre, se la struttura è Pet Friendly potremmo ricevere consigli preziosi sulle attività da fare nei dintorni con il cane.

  1. Fare il bagaglio

Chi viaggia con il proprio amico a 4 zampe sa che oltre alla propria valigia deve anche preparare quella del cane.

Cosa portare?

Io porto sempre la cuccia o il cuscino dove la mia cagnolina è abituata a dormire, in questo modo anche se alloggiamo in un posto nuovo lei si sente meno disorientata. Poi, oltre al guinzaglio e alla pettorina porto sempre con me dei sacchetti per raccogliere le feci, una ciotola da viaggio da utilizzare per crocchette e acqua, le crocchette ovviamente, una borraccia da viaggio ed un asciugamano e salviette umidificate (che non si sa mai).

  1. Trasportare il cane in sicurezza

Mi ricollego qui al punto 1. In cui parlavo della destinazione: a seconda del mezzo prescelto bisognerà capire qual è il modo migliore e più sicuro per trasportare il nostro cane.

Aerei e treni hanno regole ben precise che si possono leggere nei rispettivi siti internet, per la maggior parte richiedono il trasportino o la museruola a seconda della situazione e della taglia del cane.

Anche per chi trasporta il cane in macchina valgono delle regole di sicurezza: il classico trasportino oppure l’installazione di una grata che divida l’animale dal guidatore. Io per il mio cane che è una taglia medio piccola uso una cintura di sicurezza apposita che si attacca alla pettorina, in questo modo il cane se ne sta comodamente steso sul sedile ma al contempo in sicurezza

    5. Divertirsi insieme

Una vacanza è una vacanza, sia per noi che per il nostro animale. Per questo l’ultimo consiglio – seppur ovvio – è di divertirci facendo attività che piacciano al nostro cane e vivendo momenti felici insieme: da una passeggiata di prima mattina, ad un trekking, ad un tuffo in mare.

Che poi alla fine la cosa che rende più felici i nostri animali è stare in nostra compagnia.

Fare una vacanza con il proprio cucciolone è impagabile per chi considera gli animali a tutti gli effetti membri della famiglia, ma soprattutto è possibile, basta sapersi organizzare un po’!

 

 

Aggiungo che è comprensibile che per svariati motivi non sia sempre possibile portare con sé il proprio animale in vacanza, in tal caso guai ad abbandonarli: ci sono tanti servizi alternativi su cui contare come il dog sitting o le pensioni o l’aiuto di parenti e amici.

 

In un momento storico in cui il turismo italiano sta vivendo importanti cambiamenti, c’è un suo settore specifico che mostra una piccola ma costante crescita: è il turismo esperienziale, quello lontano dai classici circuiti, che coinvolge i viaggiatori nel profondo, che non si limita a “guardare” un luogo ma “lo vive”.

Questo modo di viaggiare è quello che anche l’Associazione Borghi Autentici promuove con le sue comunità ospitali, destinazioni di viaggio uniche, dove ancora oggi si respira il profumo delle atmosfere antiche, circondate dalla natura e ricche di tradizioni.

Borghi, insomma, dove chi sceglie di viaggiare può sentirsi a casa.

Buongiorno Viaggiatori,

Conosciamo meglio il B&B LORI'S INN, un elegante ed antico palazzo, sulla piazza più caratteristica e affascinante di Mondovì, a due passi dalla suggestiva funicolare, Loredana vi apre le porte della sua casa e vi invita a soggiornare.

10 anni fa ho cambiato casa e son tornata a vivere a Mondovi’ mia città natia
Ho trovato una grande casa in pieno centro storico con giardino (situazione molto rara in centro).
Amo stare in mezzo alla gente ed in questa grande casa mi sentivo sola,inoltre volevo fare conoscere la mia bellissima cittadina, un po’ abbandonata ,al mondo intero.
L’idea delle camere aperte a nuove conoscenze m’allettava
Nonostante io fossi molto impegnata (sono commercialista) e non più giovanissima
Mi sono divertita entusiasmata a preparare nuove camere mettendo tutta la mia fantasia..
La tipica gente di paese cercava di dissuadermi dicendo: chi vuoi che venga a dormire a Mondovi Piazza” oppure malignamente  “che cosa crede di fare quella “”

Per me inizia la sfida …

Sono riuscita nell’impresa e molti  altri monregalesi  hanno seguito la mia strada ….vedendo che Mondovi valeva la pena ho fatto da traino
Ora ci sono quasi 20 B&B , li ho aiutati tutti e d ho creato un associazione la  val bb della provincia di Cuneo con ben 50 associati  di cui sono la presidente.

Sono riuscita a portare in questa cittadina persone da ogni dove ….ricordo il primo commento e ringraziamento in cinese……!!!
Sono arrivata a 10 unità  mie ..ormai troppe per adempiere da sola con l’altra occupazione , ho  ceduto 8 unità  e sono rimasta con 2 ed il mio
B &B Lori’s Inn.
Tutto coloro che lavorano con i B&B sono contenti e con questi introiti riescono a coprire tutti i costi della casa con anche qualche margine
Ma soprattutto si aprono al mondo…

Ultima novità a 65 anni mi sono fidanzata con un  campano  ed ora sto partendo con una struttura un country house in costiera amalfitana http://www.lorisinn.it/turismoamalficountry.html

A tutti dico non fermatevi  mai !!!

Loredana

 

 

Per maggiori informazioni vai al link : www.bbselection.it

TOP